Coibentazione naturale TETTO

Naturalia-BAU è il vostro specialista per la coibentazione naturale del tetto

Tutti i materiali isolanti di Naturalia-BAU si contraddistinguono perché sono ecologici e per la loro redditività. L'utilizzo del legno, materia prima del tutto naturale, garantisce elevate prestazioni in termini di isolamento termico, è comodo e fa sì che i costi per il riscaldamento si abbassino anche negli inverni più rigidi.

La coibentazione naturale del tetto di alta qualità, in fibra di legno, protegge con grande efficacia dal calore in estate e dal freddo in inverno.

NATURATHERM

NATURATHERM

Pannello isolante termo-acustico in fibra di legno di douglasia

NATURATHERM
PAVATHERM

PAVATHERM

Il pannello isolante PAVATHERM in fibra di legno ha un impiego versatile per tetto, parete e pavimento.

PAVATHERM
PAVATHERM COMBI

PAVATHERM COMBI

Pannello profilato al centro, multiuso, intonacabile, posabile direttamente sui travetti, da proteggere dalle influenze degli agenti atmosferici.

PAVATHERM COMBI
SWISSTHERM

SWISSTHERM

Il pannello SWISSTHERM è l’isolante che abbina all’isolamento invernale ed acustico le migliori prestazioni di isolamento estivo.

SWISSTHERM
NATURATHERM PLUS

NATURATHERM PLUS

Pannello isolante universale in fibra di legno di douglasia

NATURATHERM PLUS
SWISSISOLANT

SWISSISOLANT

Il pannello SWISSISOLANT è un pannello in fibre di legno standard, ideale in tutte le applicazioni ad elevata traspirabilità per la distribuzione dei carichi.

SWISSISOLANT
ISOLAIR

ISOLAIR

I pannelli sottotegola PAVATEX possono essere liberamente esposti agli agenti atmosferici per tre mesi e sono „impermeabili all’acqua“ secondo la norma europea per i pannelli sottotegola EN 14964.

ISOLAIR
NATURATHERM PROTECT

NATURATHERM PROTECT

Pannello isolante ed impermeabile in fibra di legno di douglasia

NATURATHERM PROTECT
NATURAFLEX

NATURAFLEX

NATURAFLEX è un materiale isolante in fibra di legno, flessibile, con straordinarie proprietà d’isolamento ed accumulo del calore per costruzioni aperte alla diffusione.

NATURAFLEX
PAVAFLEX

PAVAFLEX

PAVAFLEX è un materiale isolante in fibra di legno, flessibile, con straordinarie proprietà d’isolamento ed accumulo del calore per costruzioni aperte alla diffusione.

PAVAFLEX
PAVAFLEX LIGHT

PAVAFLEX LIGHT

PAVAFLEX LIGHT è un materiale isolante in fibra di legno, flessibile, con straordinarie proprietà d’isolamento ed accumulo del calore per costruzioni aperte alla diffusione.

PAVAFLEX LIGHT
PAVAFLOC

PAVAFLOC

Isolante termico insufflabile in fiocchi di cellulosa

PAVAFLOC
PAVAROOM

PAVAROOM

PAVAROOM è un pannello per interni per il rivestimento di tetti spioventi, coperture, parete interna, parete di raccordo e lato interno della parete esterna.

PAVAROOM

Informazioni generali

Trasporto

Protezione degli angoli
I pannelli in fibra di legno hanno una struttura porosa. In particolare le zone lungo gli angoli dei pannelli sono soggette a danni se manipolate in modo inadeguato. I pannelli PAVATEX sono imballati su pallet e protetti ulteriormente in modo specifico sugli angoli e sulle superfici.

Fissaggio sul piano di carico
Durante il trasporto è importante assicurare i pallet alla superficie di carico in modo da evitare che scivolino o si capovolgano. Se si utilizzano per es. cinghie di tensione per fissare i pallet, è assolutamente necessario predisporre una protezione supplementare per gli spigoli onde evitare che gli spigoli dei pannelli superiori si schiaccino.

Carico/scarico bancali
Per caricare in modo sicuro i prodotti PAVATEX è importante rispettare la massima altezza consentita per le pile:

 I bancali con PAVAFLEX non possono essere impilate

  • Se i bancali sono più alti di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 2 bancali.
  • Se i bancali sono più bassi di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 4 bancali.

Durante il carico e lo scarico assicurarsi che i bancali non vengano schiacciati e quindi danneggiati dalle forche del carrello elevatore. 

PAVATEX è responsabile del carico dei pannelli dallo stabilimento di PAVATEX.

Stoccaggio

Stoccaggio nel magazzino per il deposito transitorio
Le altezze massime di impilaggio valide per il trasporto si applicano anche per lo stoccaggio:

 I bancali con PAVAFLEX non possono essere impilate

  • Se i bancali sono più alti di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 2 bancali.
  • Se i bancali sono più bassi di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 4 bancali. 

Ricordarsi di impilare i bancali in fila, uno accanto all’altro e non sfalsati. Ad eccezione di ISOLAIR, tutti i prodotti PAVATEX vanno stoccati in un ambiente secco e al riparo dall’umidità.

Inoltre la superficie di stoccaggio deve essere piana in modo che i bancali o le pile di bancali siano stabili e sicuri.

Stoccaggio in cantiere
Per lo stoccaggio di bancali complete in cantiere valgono le stesse disposizioni dello stoccaggio nel magazzino. È opportuno proteggere i bancali aperti di tutti i prodotti PAVATEX dagli agenti atmosferici.

Lavorazione

Trasporto
I pannelli coibenti possono essere trasportati singolarmente o tutti insieme sul pallet, per es. sul tetto. Per farlo, utilizzare tecniche di trasporto tradizionali, per es. gru o nastri trasportatori. Per il trasporto di PAVATHERM-PLUS e PAVATHERM-COMBI, PAVATEX ha sviluppato un pallet divisibile. Grazie a questo nuovo sistema è possibile trasportare sul tetto due bancali insieme o separatamente come pallet singoli. In questo modo si aumenta l’efficienza e la flessibilità durante la lavorazione.

Taglio dei pannelli coibenti PAVATEX
I pannelli coibenti in fibra di legno più spessi e resistenti alla compressione e i pannelli coibenti per sottotetto possono essere lavorati senza problemi con gli attrezzi per la lavorazione del legno disponibili in commercio: 

  • Con la sega circolare manuale si possono lavorare molto bene pannelli in fibra di legno resistenti alla compressione fino a 80 mm. L’attrezzo deve avere molti denti e una elevata velocità di taglio. 
  • L’utilizzo di una sega a schiavolaè il modo più semplice e veloce di tagliare i pannelli coibenti PAVATEX di qualsiasi spessore con una macchina portatile. Si consiglia di utilizzare una sega con una lunghezza maggiore. 
  • La motosega è un’ulteriore soluzione per tagliare pannelli coibenti in fibra di legno morbida con spessore fino a 200 mm. Servono una rotaia di guida e un sistema di aspirazione adeguato.
  • Si possono usare senza problemi anche i seghetti alternativi, soprattutto per tagliare o ritagliare. Per i pannelli sottili in fibra dura (per es. PAVASTEP) è sufficiente un coltello affilato.

Maneggevolezza dei pannelli
I pannelli profilati consentono una migliore stabilità del prodotto. Per una posa senza problemi dei pannelli coibenti è importante prestare attenzione e cura agli angoli dei pannelli e non danneggiarli durante l’uso.

Camminare sui pannelli sul tetto
I pannelli coibenti PAVATEX non sono resistenti allo sfondamento. Quindi si può camminare sui pannelli posati sopra le travi del tetto solo in corrispondenza delle travi!

Taglio di PAVAFLEX
PAVAFLEX è un pannello coibente flessibile che può essere lavorato con i seguenti attrezzi di taglio: 

  • Il coltello per materiale isolante PAVATEX è adatto solo per piccole quantità e spessori minimi. 
  • L’utilizzo di una sega alligator o una sega a schiavola è il modo più semplice e veloce di tagliare i pannelli PAVAFLEX di qualsiasi spessore con una macchina manuale. Consiglio: lama seghettata con lunghezza ridotta.
  • La sega a nastro o la sega a nastro compatta permettono di tagliare PAVAFLEX in modo ottimo e quasi senza generare polvere. Gli unici fattori limitanti sono di solito il ridotto piano d’appoggio e le minime ampiezze di taglio. 
  • Anche la sega circolare portatile è adatta per PAVAFLEX. 

Consiglio: Utilizzare un aspiratore per ridurre la polvere e indossare una mascherina per proteggersi dalla polvere.

Fissaggio sul tetto

Controlistellatura
I pannelli coibenti PAVATEX possono essere fissati in modo duraturo al tetto mediante controlistellatura. I controlistelli vengono fissati direttamente alle travi con viti normali o con viti a doppia filettatura attraverso l’intero strato isolante ed il tavolato. A seconda del produttore delle viti, gli avvitatori possono aiutare a ottenere la corretta inclinazione. Sui controlistelli sono poi fissati i listelli delle tegole o coppi che consentono la posa delle tegole stesse. La distanza dei listelli orizzontali dipende dai requisiti tecnici della copertura. Il numero e le dimensioni delle viti dipendono dalle indicazioni del produttore, nonché dalle norme specifiche nazionali.

Fissaggio a parete

Il tipo di strumento di fissaggio dipende dalla struttura sulla quale vanno fissati i prodotti PAVATEX: 

  • Struttura in legno (elementi in legno massello e telaio in legno): Graffe o viti.
  • Struttura monolitica: tasselli con vite e adesivo supplementare con tecnica perimetro/punti.

Graffe
Gli elementi coibenti sono fissati con graffe di supporto in acciaio inossidabile. Questa variante di fissaggio è adatta solo per strutture in legno. È caratterizzata da un fissaggio molto rapido, soprattutto in caso di pareti prefabbricati in officina. 

Si utilizzano in particolare graffe di fissaggio con larghezze testate e sviluppate ad hoc che sono adatte per gli elementi coibenti in fibra di legno, come per es. DIFFUTHERM.

Viti
Per avvitare i coibenti PAVATEX, a seconda della zona di impiego si utilizzano viti universali o viti speciali sviluppate per le strutture in legno e con una geometria filettata, le cosiddette viti a doppia filettatura. Il numero e le dimensioni delle viti dipendono dalle indicazioni del produttore, nonché dalle norme specifiche nazionali.

Tasselli
I pannelli coibenti in fibra di legno PAVATEX, come per es. DIFFUTHERM, possono essere fissati con speciali tasselli di fissaggio. Il tassello viene avvitato ben stretto alla superficie del pannello coibente in fibra di legno. Per farlo, la vite deve penetrare di almeno 30 mm nella muratura. Il numero e le dimensioni dei tasselli dipendono dalle indicazioni del produttore, nonché dalle norme specifiche nazionali.

Smaltimento

Pannelli coibenti
Dalla produzione allo smaltimento, i pannelli coibenti PAVATEX soddisfano tutti i requisiti ecologici. Quindi i pannelli non danneggiati (per es. PAVATHERM o ISOLAIR) possono essere riutilizzati in qualsiasi momento. In caso contrario, i pannelli in fibra di legno morbida PAVATEX possono essere riciclati anche termicamente per la produzione di energia. Inoltre i pannelli di determinati prodotti possono essere anche compostati. Le perizie sul compostaggio o i criteri di smaltimento sono indicati nelle schede prodotto.


Materiali per l’imballaggio
Il legno dei pallet può essere riciclato a livello termico, i fogli di imballaggio sono considerati come rifiuti e vanno smaltiti in conformità alle relative disposizioni.

Informazioni generali

Trasporto

Protezione degli angoli
I pannelli in fibra di legno hanno una struttura porosa. In particolare le zone lungo gli angoli dei pannelli sono soggette a danni se manipolate in modo inadeguato. I pannelli PAVATEX sono imballati su pallet e protetti ulteriormente in modo specifico sugli angoli e sulle superfici.

Fissaggio sul piano di carico
Durante il trasporto è importante assicurare i pallet alla superficie di carico in modo da evitare che scivolino o si capovolgano. Se si utilizzano per es. cinghie di tensione per fissare i pallet, è assolutamente necessario predisporre una protezione supplementare per gli spigoli onde evitare che gli spigoli dei pannelli superiori si schiaccino.

Carico/scarico bancali
Per caricare in modo sicuro i prodotti PAVATEX è importante rispettare la massima altezza consentita per le pile:

 I bancali con PAVAFLEX non possono essere impilate

  • Se i bancali sono più alti di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 2 bancali.
  • Se i bancali sono più bassi di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 4 bancali.

Durante il carico e lo scarico assicurarsi che i bancali non vengano schiacciati e quindi danneggiati dalle forche del carrello elevatore. 

PAVATEX è responsabile del carico dei pannelli dallo stabilimento di PAVATEX.

Stoccaggio

Stoccaggio nel magazzino per il deposito transitorio
Le altezze massime di impilaggio valide per il trasporto si applicano anche per lo stoccaggio:

 I bancali con PAVAFLEX non possono essere impilate

  • Se i bancali sono più alti di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 2 bancali.
  • Se i bancali sono più bassi di 1,30 metri, è possibile impilare un massimo di 4 bancali. 

Ricordarsi di impilare i bancali in fila, uno accanto all’altro e non sfalsati. Ad eccezione di ISOLAIR, tutti i prodotti PAVATEX vanno stoccati in un ambiente secco e al riparo dall’umidità.

Inoltre la superficie di stoccaggio deve essere piana in modo che i bancali o le pile di bancali siano stabili e sicuri.

Stoccaggio in cantiere
Per lo stoccaggio di bancali complete in cantiere valgono le stesse disposizioni dello stoccaggio nel magazzino. È opportuno proteggere i bancali aperti di tutti i prodotti PAVATEX dagli agenti atmosferici.

Lavorazione

Trasporto
I pannelli coibenti possono essere trasportati singolarmente o tutti insieme sul pallet, per es. sul tetto. Per farlo, utilizzare tecniche di trasporto tradizionali, per es. gru o nastri trasportatori. Per il trasporto di PAVATHERM-PLUS e PAVATHERM-COMBI, PAVATEX ha sviluppato un pallet divisibile. Grazie a questo nuovo sistema è possibile trasportare sul tetto due bancali insieme o separatamente come pallet singoli. In questo modo si aumenta l’efficienza e la flessibilità durante la lavorazione.

Taglio dei pannelli coibenti PAVATEX
I pannelli coibenti in fibra di legno più spessi e resistenti alla compressione e i pannelli coibenti per sottotetto possono essere lavorati senza problemi con gli attrezzi per la lavorazione del legno disponibili in commercio: 

  • Con la sega circolare manuale si possono lavorare molto bene pannelli in fibra di legno resistenti alla compressione fino a 80 mm. L’attrezzo deve avere molti denti e una elevata velocità di taglio. 
  • L’utilizzo di una sega a schiavolaè il modo più semplice e veloce di tagliare i pannelli coibenti PAVATEX di qualsiasi spessore con una macchina portatile. Si consiglia di utilizzare una sega con una lunghezza maggiore. 
  • La motosega è un’ulteriore soluzione per tagliare pannelli coibenti in fibra di legno morbida con spessore fino a 200 mm. Servono una rotaia di guida e un sistema di aspirazione adeguato.
  • Si possono usare senza problemi anche i seghetti alternativi, soprattutto per tagliare o ritagliare. Per i pannelli sottili in fibra dura (per es. PAVASTEP) è sufficiente un coltello affilato.

Maneggevolezza dei pannelli
I pannelli profilati consentono una migliore stabilità del prodotto. Per una posa senza problemi dei pannelli coibenti è importante prestare attenzione e cura agli angoli dei pannelli e non danneggiarli durante l’uso.

Camminare sui pannelli sul tetto
I pannelli coibenti PAVATEX non sono resistenti allo sfondamento. Quindi si può camminare sui pannelli posati sopra le travi del tetto solo in corrispondenza delle travi!

Taglio di PAVAFLEX
PAVAFLEX è un pannello coibente flessibile che può essere lavorato con i seguenti attrezzi di taglio: 

  • Il coltello per materiale isolante PAVATEX è adatto solo per piccole quantità e spessori minimi. 
  • L’utilizzo di una sega alligator o una sega a schiavola è il modo più semplice e veloce di tagliare i pannelli PAVAFLEX di qualsiasi spessore con una macchina manuale. Consiglio: lama seghettata con lunghezza ridotta.
  • La sega a nastro o la sega a nastro compatta permettono di tagliare PAVAFLEX in modo ottimo e quasi senza generare polvere. Gli unici fattori limitanti sono di solito il ridotto piano d’appoggio e le minime ampiezze di taglio. 
  • Anche la sega circolare portatile è adatta per PAVAFLEX. 

Consiglio: Utilizzare un aspiratore per ridurre la polvere e indossare una mascherina per proteggersi dalla polvere.

Fissaggio sul tetto

Controlistellatura
I pannelli coibenti PAVATEX possono essere fissati in modo duraturo al tetto mediante controlistellatura. I controlistelli vengono fissati direttamente alle travi con viti normali o con viti a doppia filettatura attraverso l’intero strato isolante ed il tavolato. A seconda del produttore delle viti, gli avvitatori possono aiutare a ottenere la corretta inclinazione. Sui controlistelli sono poi fissati i listelli delle tegole o coppi che consentono la posa delle tegole stesse. La distanza dei listelli orizzontali dipende dai requisiti tecnici della copertura. Il numero e le dimensioni delle viti dipendono dalle indicazioni del produttore, nonché dalle norme specifiche nazionali.

Fissaggio a parete

Il tipo di strumento di fissaggio dipende dalla struttura sulla quale vanno fissati i prodotti PAVATEX: 

  • Struttura in legno (elementi in legno massello e telaio in legno): Graffe o viti.
  • Struttura monolitica: tasselli con vite e adesivo supplementare con tecnica perimetro/punti.

Graffe
Gli elementi coibenti sono fissati con graffe di supporto in acciaio inossidabile. Questa variante di fissaggio è adatta solo per strutture in legno. È caratterizzata da un fissaggio molto rapido, soprattutto in caso di pareti prefabbricati in officina. 

Si utilizzano in particolare graffe di fissaggio con larghezze testate e sviluppate ad hoc che sono adatte per gli elementi coibenti in fibra di legno, come per es. DIFFUTHERM.

Viti
Per avvitare i coibenti PAVATEX, a seconda della zona di impiego si utilizzano viti universali o viti speciali sviluppate per le strutture in legno e con una geometria filettata, le cosiddette viti a doppia filettatura. Il numero e le dimensioni delle viti dipendono dalle indicazioni del produttore, nonché dalle norme specifiche nazionali.

Tasselli
I pannelli coibenti in fibra di legno PAVATEX, come per es. DIFFUTHERM, possono essere fissati con speciali tasselli di fissaggio. Il tassello viene avvitato ben stretto alla superficie del pannello coibente in fibra di legno. Per farlo, la vite deve penetrare di almeno 30 mm nella muratura. Il numero e le dimensioni dei tasselli dipendono dalle indicazioni del produttore, nonché dalle norme specifiche nazionali.

Smaltimento

Pannelli coibenti
Dalla produzione allo smaltimento, i pannelli coibenti PAVATEX soddisfano tutti i requisiti ecologici. Quindi i pannelli non danneggiati (per es. PAVATHERM o ISOLAIR) possono essere riutilizzati in qualsiasi momento. In caso contrario, i pannelli in fibra di legno morbida PAVATEX possono essere riciclati anche termicamente per la produzione di energia. Inoltre i pannelli di determinati prodotti possono essere anche compostati. Le perizie sul compostaggio o i criteri di smaltimento sono indicati nelle schede prodotto.


Materiali per l’imballaggio
Il legno dei pallet può essere riciclato a livello termico, i fogli di imballaggio sono considerati come rifiuti e vanno smaltiti in conformità alle relative disposizioni.