DB+

Freno al vapore Hydrosafe in cellulosa naturale e riciclata

Impiego su tetti, pareti, soffitti e pavimenti in abbinamento a tutti i coibenti fibrosi, anche coibenti a insufflaggio, in costruzioni aperte alla diffusione esternamente e chiuse alla diffusione, in base alla misurazione.

Vantaggi

  • grande sicurezza contro danni edili e muffe anche in caso di infiltrazioni di umidità impreviste grazie alla resistenza alla diffusione igrovariabile
  • sicuro nel tempo: funzionalità testata e certificata ufficialmente
  • sicurezza nei cantieri invernali grazie alla funzione Hydrosafe
  • adatta a tutti i materiali coibenti fibrosi (anche ad insufflaggio)
  • soluzione ecologica per l’impermeabilizzazione del manto dell’edificio
  • ottimi risultati nel test delle sostanze nocive, testato secondo i criteri ISO 16000

Applicazione

Impiego su tetti, pareti, soffitti e pavimenti in abbinamento a tutti i coibenti fibrosi, anche coibenti a insufflaggio, in costruzioni aperte alla diffusione esternamente e chiuse alla diffusione, in base alla misurazione.

Condizioni generali

DB+ può essere posato sia con il lato stampato, sia con il lato non stampato, rivolto verso l’operatore, in senso longitudinale e trasversale rispetto alla struttura portante, per es. travi. Non dev’essere messo in posa sotto trazione. Nel caso di posa orizzontale (trasversale alla struttura portante), la distanza tra gli elementi della struttura portantenon deve superare i 100 cm. Dopo la posa, deve essere prevista una controlistellatura sul lato interno con distanza massima di 65 cm, per supportare il peso del materiale coibente. Se si prevedono carichi di trazione agenti sui giuntidel nastro adesivo posato, per es. dovuti al peso del materiale isolante nel caso dell’uso di coibenti in forma di rotolio pannelli, dev’essere realizzato un listello di sostegno in aggiunta alla nastratura del sormonto. In alternativa, il nastro adesivo in corrispondenza del sormonto può essere rinforzato con strisce di nastro adesivo applicate trasversalmente con una distanza di 30 cm.

Si possono ottenere nastrature a perfetta tenuta all’aria solo su freni al vapore posati correttamente senza pieghe. Un’elevata umidità dell’aria ambientale (per es. durante la fase costruttiva) dev’essere eliminata rapidamente mediante una ventilazione coerente e continua. Una ventilazione non costante non è sufficiente a lasciar fuoriuscire velocemente dall’edificio grandi quantità di umidità dovuta alla fase di costruzione. Eventualmente si consiglia in questi casi l’impiego di un possibile deumidificatore edile.

Per evitare la formazione di rugiada, la nastratura impermeabile all’aria di DB+ deve avvenire immediatamente dopo il montaggio della coibentazione. Questo vale soprattutto per i lavori in inverno.

In aggiunta ai materiali coibenti ad insufflaggio.
DB+ può avere anche la funzione di elemento di chiusura sul lato interno per materiali coibenti ad insufflaggio di ogni tipo. La sua armatura fornisce un’alta resistenza allo strappo durante l’insufflaggio. La posa lungo la struttura portante, prevede che il sormonto del manto si collochi sotto un supporto rigido per rimanere correttamente protetto. Per evitare la formazione di condensa, il coibente ad insufflaggio dev’essere immesso immediatamente dopo il completamento dello strato impermeabile all’aria. Questo vale soprattutto per i lavori in inverno.

Dati tecnici

  Stoffa
Membrana Cartone da costruzione, incollato con PE
Armatura Rete d’armatura in fibra di vetro
Proprietà Regolamento Valore
Colore azzurro
Peso superficiale 190 g/m² UNI EN 1849-2
Spessore 0,23 mm UNI EN 1849-2
Permeabilità al vapore acqueo µ 10.000 UNI EN 1931
Valore sd 2,30 m UNI EN 1931
Valore sd a diffusione igrovariabile® 0,40 - 4 m UNI EN ISO 12572
Valore Hydrosafe 2 m DIN 68800-2
Reazione al fuoco E UNI EN 13501-1
Impermeabilità all'aria eseguito UNI EN 12114
Resistenza a trazione long./trasv. 550 N/5 cm / 420 N/5 cm UNI EN 13859-1 (A)
Allungamento long./trasv. 5 % / 5 % UNI EN 13859-1 (A)
Resistenza allo strappo long./trasv. 70 N / 70 N UNI EN 13859-1 (B)
Resistenza all’invecchiamento superata UNI EN 1296 / UNI EN 1931
Resistenza alla temperatura duraturo fino a +40 °C
Conducibilità termica 0,13 W/(m·K)
Certificazione di omogolazione (DE) Z-9.1-852 DIN 68800-2
Marchiatura CE disponibile UNI EN 13984